Biografia

 

Amedeo Furfaro è giornalista, critico musicale e musicista operante a Cosenza. Accreditato a rassegne, festival e concorsi musicali in Italia e all’estero, è direttore responsabile della rivista bimestrale “Musica News”, edita dal Centro Jazz Calabria, di cui è fondatore assieme a Francesco Stezzi, associazione che fra l’altro ha promosso per oltre un ventennio il Festival Accademia del Jazz all’Universitá della Calabria e la stagione concertistica “Jazz Club” in vari spazi teatrali del cosentino.
Collabora attualmente al mensile “La Sila” (Cosenza) ed ai periodici on line “A proposito di Jazz” (Roma) e “Corriere del Sud” (Crotone) ed ha al proprio attivo a propria firma ventitre volumi di saggistica oltre a prefazioni, relazioni a convegni ed articoli apparsi in libri, quotidiani, riviste di settore, dischi. Ha collaborato con universitá e conservatori ed insegnato materie musicali e sulla comunicazione in corsi di formazione superiore indetti dalla Regione Calabria.
I suoi interessi si situano in ambito musicale (dal jazz alla musica antica e classica, fino all’etnomusica ed al teatro musicale) dello spettacolo ed arti visive, con particolare riguardo alla storia locale e del Mezzogiorno (vedansi i recenti volumi Brutium Graffiti e La scena nel crimine in Pagliacci) in genere con approccio storico-sociale attento ai più generali nessi e interconnessioni nel panorama culturale italiano ed internazionale.
Su un piano teorico scruta la genesi dell’atto creativo, i “sensi” del jazz ed analizza i temi della stilistica/retorica nel jazz (nel 1 volume della trilogia Il giro del jazz in 80 dischi) tracciando altresí i lineamenti di una possibile “jazz appreciation” (in “Agenda Jazz”).
È socio corrispondente dell’Accademia Cosentina nonchè presidente del collegio dei revisori dell’Istituto per gli Studi Storici.
A livello giornalistico ha scritto, sotto pseudonimo, sei raccolte a carattere grafico-letterario a carattere umoristico, per i tipi di La Sila/Musica News.
Come autore e strumentista (chitarre, contrabbasso, mandola, cuatro, cavaquinho, armonica, tastiere) ha fatto parte di diversi gruppi (Caverns, La Ditta, Canzoniere Popolare Calabrese, Folk Pop, Quartetto Consentia di musica in stile rinascimentale, JazzArt, At(ti)moSphera) firmando le musiche degli album Etnopolis (Cjc/Irsdd, 1991), Elegia (Cjc, 2001) e Formentera Dream, (At(ti)moSphera, Holly Music 2016) quest’ultimo su Soundcloud (unitamente a L’Innovatore, tema dal Telesio di Coriolano Martirano, eseguito dai Brass Collection ed alla stessa Telesiana a cura del Quartetto Consentia) e collaborando alla stesura degli Inni ufficiali di Rende e Lappano, ambedue su cd Holly Music (Presid. Franco Sorrenti, Dir. Art. Gianni Ephrikian),Treviso. Alcune sue composizioni vantano la collaborazione, per i testi, dei poeti Giorgio Manacorda, Enzo Stancati, Cristiana Lauri, Silvana Palazzo. A livello jazz ha suonato, fra gli altri, con Massimo Urbani, Roberto Ottaviano, Nicola Pisani, Piero Cusato, Angelo Adamo. Ha composto musiche originali per documentari, lavori teatrali e metateatrali e multimediali.